Cuore sostiene il progetto Road to Rome

Ci sono storie che vale la pena raccontare e supportare… una di queste è quella di Bernardo Bernardini, un giovanissimo pilota aereo che a soli 19 anni, a seguito di un incidente durante un addestramento, ha rischiato di non tornare più a camminare.

Riprendersi da un incidente simile non è stato affatto semplice, ma alla fine Bernardo ci è riuscito! E per dimostrare che non bisogna mai arrendersi è diventato atleta di Triathlon, una disciplina che coniuga nuoto, bici e corsa.

Da questa esperienza nasce il progetto 4ALL, che promuove uno sport inclusivo, davvero alla portata di tutti, e che ha creato nel 2019 l’evento “Road to Rome”, un itinerario in bicicletta che Bernardo compie per portare un messaggio universale di integrazione, di coraggio e per testimoniare come nella vita si possono raggiungere obiettivi che si pensano impossibili.

Quest’anno Cuore, che da sempre promuove l’attività fisica, insieme alla sana alimentazione, come strumento utile a tutti indipendentemente dall’età e dalle abilità fisiche, ha deciso di sostenere il progetto Road to Rome 2021, che è stata l’occasione anche per attivare una raccolta fondi per Leonardo, un ragazzo di 17 anni a cui è stato è stato diagnosticato il sarcoma di Ewing, un tumore alle ossa molto aggressivo che richiede un protocollo fisioterapico neuroriabilitativo molto complesso e costoso

Il percorso è iniziato il 23 giugno e Bernardo, dopo 776 chilometri percorsi e quasi 20.000 calorie bruciate, è arrivato a Roma martedì 29 giugno, portando a termine la terza edizione di Road to Rome 2021, passando davanti al Colosseo e a tanti altri luoghi simbolo di Roma, dove ha incontrato tante importanti personalità al fine di dare il massimo eco al suo messaggio di integrazione ed inclusione.

Non possiamo che essere orgogliosi di essere stati al suo fianco durante Road to Rome 2021 per diffondere questo nobile messaggio di inclusione e integrazione.