UNA SCUOLA PER TUTTI

Gruppo Montenegro sostiene le comunità locali in Kenya

Gruppo Montenegro è consapevole delle difficoltà cui si trovano alcune comunità locali nella loro vita quotidiana, specialmente in alcuni settori che sono meno sviluppati. Per questo motivo, Gruppo Montenegro si impegna a sostenere queste comunità locali al fine di migliorarne benessere e qualità di vita, con un impatto positivo in termini di crescita, sostentamento e servizi sociali.

La collaborazione con Roger Clarke nelle sue attività sociali di sostegno a livello locale

Nel 2017 Gruppo Montenegro ha avviato un percorso di collaborazione mirato a sviluppare varie attività locali, con un impatto sociale concreto a vantaggio di alcune comunità locali in Africa, in collaborazione con Roger Clarke e la sua equipe.

Roger Clarke ha collaborato per anni con Gruppo Montenegro, in qualità di partner, per l’approvvigionamento di spezie per il marchio Cannamela. Dopo molti anni di attività ha deciso di stabilirsi in Kenya, impegnando tempo e lavoro in azioni sul campo a fini sociali.

Sulla base della relazione di fiducia esistente da tempo con Roger, Gruppo Montenegro ha deciso di sostenerne l’impegno sociale finanziando vari progetti in Kenya, rivolti soprattutto a bambini e scuole. In questa attività è aiutato da Elisa Cirone, che lavora anche lei sul campo in modo attivo sui progetti finanziati da Gruppo Montenegro, in Kenya, monitorando il progresso di tutto il lavoro e finanziando nuovi progetti in risposta alle necessità delle comunità locali.

Nello specifico, dal 2017 Gruppo Montenegro ha sostenuto Roger nelle opere strutturali su quattro diverse scuole a Obanga, Ogongo, Pe-Hill e Tido, villaggi vicino al Lago Vittoria. Grazie a questo lavoro, le scuole sono state rese autosufficienti per quanto riguarda le necessità alimentari e di acqua potabile, attraverso programmi agricoli, installazione di cisterne per l’acqua e molto altro. Inoltre le scuole sono state oggetto di riqualificazione strutturale, degli arredi, delle attrezzature, oltre a essere state dotate di nuovi servizi.

Progetti sociali finanziati finora da Gruppo Montenegro

Programma Cannamela di Attività Agricole

 

Ogongo School

Èdiventata praticamente autosufficiente nella sua zona grazie alla donazione di una cisterna per l’acqua che serve a innaffiare le piante nella serra, inoltre il rubinetto dotato di serratura serve a evitare che l’acqua disponibile vada perduta.

Obanga School

Grazie a questo programma, studenti e insegnanti hanno ricevuto ananas, zucchero, latte, riso, granella di mail, tè, sale e olio da cottura.

Pe-Hill School

I fondi sono stati utilizzati per costruire una recinzione di sicurezza intorno alla fattoria, per tenere lontani gli animali selvatici. È stata anche allestita una nuova “nursery per alberi” al fine di sensibilizzare gli studenti sul problema della deforestazione.

Progetti idrici a sostegno di scuole che necessitano di un’adeguata fornitura di acqua potabile

Si tratta di un programma biennale, durante la prima fase del quale a ciascuna scuola si è data la possibilità di accedere alla fornitura di acqua su base regolare, mentre nel secondo anno è stato installato un impianto di depurazione per fornire acqua potabile. Una volta completato il progetto, ciascuna scuola ha avuto accesso a una quantità di acqua sufficiente per l’intero anno.

 

Ogongo School

Una vecchia cisterna per l’acqua, in disuso da oltre cinque anni, è stata ripristinata e ingrandita, in modo da poter essere riempita non appena vi sia un collegamento alla rete elettrica.

Obanga School

Sono state riparate le tubature dell’acqua e aggiunti rubinetti lungo il loro percorso in modo da soddisfare le esigenze della comunità. Inoltre, è stata installata una cisterna da 10.000 litri, riempita due volte al giorno per coprire i consumi a livello locale.

Pe-Hill School

Gruppo Montenegro, insieme ad altri donatori privati, ha organizzato i lavori di trivellazione per realizzare un pozzo, completato alla fine del 2018.

 

Ogongo School

La cisterna per l’acqua piovana è stata riparata. È stato realizzato un nuovo pavimento in calcestruzzo per due cisterne da 10.000 litri alimentate dai nuovi canali di scolo che sono stati costruiti. Per tutto l’anno si è lavorato per migliorare sistemi per la filtrazione idrica.

Pe-hill School

Si è proceduto allo scavo di un nuovo pozzo artesiano. È stato ricostruito un edificio sul tetto del quale si trova una cisterna per l’acqua usata per irrigare i terreni della fattoria.

Tido School

Dal 2019 anche questa scuola elementare è finanziata da Gruppo Montenegro. Come prima attività, si è proceduto a costruire una struttura per soddisfare la necessità di servizi igienici.

 

Ogongo School

Dopo alcuni anni di sovvenzioni, la Ogongo School è finalmente autosufficiente. La fattoria della scuola funziona molto bene, come anche l’impianto per la filtrazione dell’acqua.

Obanga School

A gennaio, Gruppo Montenegro ha donato ulteriori fondi per letti a castello e cisterne per l’acqua, oltre che per rimodernare quello che era il dormitorio femminile trasformandolo in sala di lettura e biblioteca.

Pe-Hill School

La scuola è stata dotata di edifici adeguati, ampliando gli spazi per aule e dormitorio. È l’unica scuola ad avere un edificio adibito a cucina e una sala mensa/assemblee. La biblioteca scolastica è stata completata, come anche il pozzo artesiano con le cisterne per l’acqua piovana.

Tido School

Gruppo Montenegro ha finanziato un progetto per la piantumazione di alberi e la produzione di verdure a scopo educativo e di sostentamento. Sono anche iniziati i lavori per la realizzazione di un pavimento in mattoni e pietra per la zona assemblee della scuola, oltre che per fornire banchi e sedie. La scuola disponeva di pochissima acqua e le strutture della cucina erano inadeguate: si è iniziato a lavorare per migliorare questi due aspetti.

 

Tido School

Gruppo Montenegro ha deciso di continuare a investire in questa scuola, costruendo una nuova biblioteca scolastica con scaffali e illuminazione migliori. Nel nuovo edificio ci saranno anche due piccoli uffici per direttore e vice-direttore. Sulla vecchia biblioteca e sul nuovo edificio saranno costruiti tetti nuovi dove si potrà raccogliere l’acqua piovana.